L’IMPORTANZA DELLA RESPIRAZIONE

Se sei interessato a questo articolo avrai già sentito parlare dell’importanza della respirazione per il benessere, per gestire lo stress e gli sforzi quotidiani e per essere attento e presente, nel qui ed ora.

Nella mia esperienza lavorativa ho potuto verificare l’importanza della respirazione nei processi di recupero fisico e nella guarigione da traumi emotivi, nel rilassamento muscolare e nella gestione dell’ansia e del dolore fisico ed emotivo.

La respirazione è importante anche se vuoi avere un alto livello di energia, per avere forza e determinazione, in quanto strumento fondamentale per apportare ossigeno, carburante indispensabile al corretto funzionamento del tuo corpo.

Se respiri correttamente avrai un maggiore capacità di rilassarti ed una migliore qualità del sonno. Dormire bene ti permette di recuperare energia e di rinforzare il sistema immunitario che lavora principalmente durante il sonno.

La respirazione è una funzione automatica in quanto garantisce la sopravvivenza, ma è anche una funzione volontaria, quindi puoi modificarne l’ampiezza e la frequenza o puoi interromperla mantenendo i polmoni in apnea inspiratoria o espiratoria.
Questo ti permette di adattarla alle diverse situazioni, allenarla se è poco profonda, indirizzarla nei diversi distretti polmonari, ed utilizzarla per riattivare e/o rilassare l’organismo.

RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA E TORACICA

Respirazione diaframmatica

E’ la respirazione più ampia e profonda, così chiamata in quanto attiva il diaframma (lamina muscolo-tendinea che separa la cavità toracica dalla cavità addominale), il principale muscolo della respirazione.
Il diaframma separa la cavità toracica da quella addominale, si inserisce sulle coste, sullo sterno e sulle vertebre lombari, ed influenza quindi il nostro corpo sotto molti punti di vista.

Durante l’inspirazione il tuo diaframma si abbassa per aumentare la capacità polmonare ed immagazzinare l’aria e in questo modo massaggia gli organi addominali, fegato, reni, intestino, milza, favorendone la funzionalità ed il benessere.
Il suo movimento costante contribuisce ad avere un addome rilassato ed una buona digestione, ma anche una buona minzione ed una evacuazione regolare.

Inserendosi sulle vertebre lombari e contraendo stretti rapporti funzionali con il muscolo ileo psoas il suo corretto funzionamento influenza la colonna vertebrale ed il bacino, posizionandoli correttamente e rilassandone la muscolatura.

Quando usi la respirazione diaframmatica favorisci una migliore percezione ed espressione delle tue emozioni, condizione indispensabile per una vita intima e relazionale sana.
Attraverso una corretta e profonda respirazione diaframmatica puoi gestire e trasformate in energia positiva emozioni come paura, rabbia, imbarazzo, senso di colpa.
Allo stesso modo puoi controllare condizioni intense come ansia, crisi di panico, stanchezza e stress.

Respirazione toracica

E’ la respirazione della porzione apicale dei polmoni possibile grazie all’espansione del torace ad opera dei muscoli intercostali esterni e di altri muscoli respiratori.
Eseguendo correttamente questa respirazione avrai un effetto benefico ed importante sulla colonna dorsale e cervicale, sulle spalle, sul cingolo scapolo-omerale, sulle braccia e sul cuore.

Quando respiri nella porzione superiore dei polmoni devi prestare attenzione a mantenere rilassate le spalle ed il collo, per evitare di irrigidirne i muscoli e di conseguenza limitarne il movimento.
Attraverso l’esercizio puoi raggiungere una maggiore elasticità e mobilità della gabbia toracica, in questo modo favorirai l’aumento della “capacità vitale”, la quantità massima di aria immagazzinabile in un atto respiratorio.

Una atto respiratorio profondo e libero coinvolge sia la respirazione diaframmatica che quella toracica, e rende tutto quello che fai più efficace ed intenso.

COME RESPIRI?

Vista l’importanza della respirazione ti chiedo, di tanto in tanto, di prestare attenzione alla tua respirazione
L’errore che facciamo spesso quando abbiamo dolore o paura, o quando abbiamo bisogno di essere maggiormente concentrati ed attenti o mentre facciamo uno sforzo, è quello di smettere di respirare.

Solitamente tratteniamo il respiro senza rendercene conto, in maniera automatica e senza una reale necessità.
Prova a fare attenzione a come respiri normalmente e/o nelle situazioni di maggior difficoltà, quando hai un dolore fisico o emotivo, quando devi sostenere un esame o un colloquio importante, quando sei in preda ad un’emozione intensa sia positiva che negativa.

Se stai in apnea o respiri superficialmente diminuisci la tua energia e crei tensione e rigidità in tutto il corpo, proprio nel momento in cui esso avrebbe bisogno di essere pronto, energico, elastico ed adattabile.

Trattenendo il respiro è come se cercassi di ridurre l’intensità delle situazioni e degli eventi che affronti quotidianamente, ma in realtà stai solo riducendo la tua capacità di essere al meglio e di ottenere quello che desideri.

COME ALLENARE LA RESPIRAZIONE

Fortunatamente puoi imparare a prestare attenzione alla tua respirazione, allenarla per renderla più ampia ed efficiente, ed utilizzarla per avere maggior consapevolezza e percezione del tuo corpo.

Quando respiri profondamente, con attenzione e consapevolezza, rendi più efficaci le tue azioni, hai una maggiore focalizzazione su quello che stai facendo ed eviti un tracollo fisico perché il tuo corpo è ben ossigenato.

Ricordati quindi di respirare quando fai esercizio fisico, quando studi o lavori, quando devi rilassarti o affrontare una situazione stressante, quando hai un umore pesante o stai facendo i salti di gioia.

Più alleni la respirazione in maniera consapevole più ti verrà facile, in maniera automatica, respirare in tutte le situazioni, anche quelle più difficili, paurose o dolorose.

Ecco quindi un esercizio di respirazione che ti suggerisco di fare per aumentare la profondità della tua respirazione:

Coricati sulla schiena utilizzando un tappetino da ginnastica in un posto tranquillo dove non hai distrazioni
Chiudi gli occhi, rilassati e presta attenzione al corpo
Metti le mani sopra la pancia in modo da sentire il movimento dell’addome ed inspira per 6 secondi, quindi trattieni il fiato in apnea piena per 6 secondi, espira per 6 secondi e trattieni il fiato in apnea vuota per 6 secondi.
Ripeti questo ciclo di respirazione più volte respirando così per 5 minuti.
Quando hai terminato presta attenzione a tutto il corpo senti come è cambiata la tua respirazione e come percepisci il corpo e lo spazio attorno a te, quindi alzati lentamente.

Vista l’importanza della respirazione,In tutte le terapie che propongo individuali o di gruppo, come il corso STOPPING MOVEMENT TRAINING o le sedute del METODO GRINBERG puoi imparare molti esercizi di respirazione e di attenzione al corpo, migliorando le tue abilità motorie e il tuo benessere e prevenendo dolori e sintomi fisici.

Condividi se lo ritieni interessante
Tutti i diritti sono riservati.

Il sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza, navigando accetti l'utilizzo dei cookies. informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi